Come essere in regola con il GDPR con il tuo studio medico

Oltre che curarsi della salute dei propri pazienti,  centri medici, studi e poliambulatori, hanno la responsabilità di curare anche i loro dati. 

Il GDPR Regolamento generale europeo per la protezione dei dati) è entrato in vigore nel 2018 e, dopo un periodo di tolleranza, è entrato a pieno regime nel 2019. 

Ad oggi chi non dovesse rispettare le norme incapperà in gravi sanzioni stabilite dalla comunità Europea.

Per questo è importante capire cos’è il GDPR, cosa prevede e come poter essere in regola al 100%.

Innanzitutto chiariamo cosa si intende con il trattamento dei dati di un paziente.

Attorno a questo concetto c’è molta confusione.

Per fare chiarezza, il trattamento dei dati del paziente è qualsiasi operazione in cui si lavori con i dati (dalla registrazione, all’organizzazione, alla cancellazione).

In pratica uno studio medico gestisce costantemente i dati dei pazienti ed è soggetto regolarmente alle norme del GDPR.

La trasparenza con i pazienti prima di tutto

Il primo obbligo e accorgimento da avere è quello di lasciare che i tuoi pazienti siano consapevoli di come i loro dati sono e saranno trattati.

Più la tua informativa è chiara, precisa ed esposta al paziente e minore è il tuo rischio di incomprensioni e problemi.

Quindi, ad esempio, se possiedi un centro medico, uno studio o un poliambulatorio, il consiglio è quello di esporre la tua informativa in sala d’aspetto e all’interno delle sale in cui tratti il paziente.

Fai attenzione però a comunicare l’informativa di privacy con un linguaggio trasparente e chiaro in relazione con i pazienti che frequentano la tua struttura.

Il trattamento dei dati in 4 step

Per trattare al meglio i dati del paziente seguendo le norme del GDPR ci si può attenere a questi 4 step:

1. Identificare il soggetto

Innanzitutto è importante identificare chi è soggetto al trattamento dei dati: un medico, un paziente, un collaboratore, ecc.

Questo è essenziale per capire quali normative seguire.

2. Strutturare l’informativa privacy

Creare l’informativa privacy da mostrare ai pazienti (o agli interessati) per assicurarsi che siano consapevoli di come i loro dati verranno trattati. Come detto sopra l’informativa va scritta con un linguaggio semplice e comprensibile.

3. Raccogliere il consenso (non è sempre necessario)

Con consenso alla privacy il paziente acconsente al trattamento dei propri dati. Il soggetto deve acconsentire liberamente, dopo aver visionato l’informativa privacy. 

Nel caso di centri medici, studi e poliambulatori non è sempre necessario raccogliere il consenso al trattamento dei dati. I medici sono già soggetti al segreto professionale; se il trattamento dei dati è semplicemente finalizzato a scopi di cura non è quindi necessario dover far firmare un consenso.

Se, invece, il trattamento dei dati è finalizzato anche a scopi promozionali o altro genere è obbligatorio raccogliere il consenso.

4. Possedere il registro del trattamento dei dati

Infine è importante creare un documento in cui vengono raccolte le metodologie di trattamento dei dati, l’informativa della privacy e l’archiviazione dei dati.

È un documento molto utile in caso di verifiche da organi di controllo.

Il trattamento dei dati in digitale

Il trattamento dei dati può diventare un’attività dispendiosa in termini di tempo ed è molto facile fare errori che possono costare caro.

Per questo digitalizzare ed automatizzare questa attività significa risparmiare tempo nella propria attività medica ed evitare errori commessi per distrazione o per altri motivi.

Dall’uscita del GDPR abbiamo passato gli ultimi 2 anni a strutturare e migliorare il nostro software per la gestione di centri medici, studi o poliambulatori: ArzaMed.

Con ArzaMed potrai gestire i dati dei pazienti completamente a norma con il GDPR.

Ad oggi 1873 operatori sanitari lo utilizzano per gestire al meglio i dati dei propri pazienti e gestire l’intera attività medica.

ArzaMed è l’unico software gestionale completo convenzionato direttamente con ENPAM (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici) e ENPAP (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi).

Se vuoi scoprire il nostro software e capire come ti può aiutare a gestire i dati dei tuoi pazienti e la tua attività medica, richiedi ora una dimostrazione gratuita in cui un nostro assistenze ti mostrerà tutte le funzionalità e benefici del software.

Per richiedere la tua dimostrazione clicca sul tasto qui sotto e prenota il tuo appuntamento!

RICHIEDI LA DEMO
enpam-e1486737924843 Come essere in regola con il GDPR con il tuo studio medico
Logo_ENPAP-e1486737934668 Come essere in regola con il GDPR con il tuo studio medico