Il mondo della sanità 2019 raccontato da Il Blog di ArzaMed 

Home » Blog » Il mondo della sanità 2019 raccontato da Il Blog di ArzaMed 

Il mondo della sanità 2019 raccontato da Il Blog di ArzaMed 

In attesa di trascorrere un nuovo anno insieme con Il Blog di ArzaMed in quest’ultimo articolo rispolveriamo i temi che ci hanno accompagnato alla scoperta del mondo della sanità 2019.

Abbiamo raccolto in questo articolo i 3 temi che più avete consultato, apprezzato e discusso negli ultimi mesi per rivivere insieme le novità della sanità  dell’anno in conclusione: un anno che lascia cambiamenti, novità e nuove idee da realizzare in quello che verrà.

Fatturazione elettronica sanitaria: cos’è cambiato

Fatturazione elettronica si o fatturazione elettronica no? Da un’iniziale confusione sul tema a dicembre scorso si è fatta chiarezza solo nel corso del 2019.

In seguito alle circolari dell’AdE si regolamenta che coloro che emettono prestazioni sanitarie a persone fisiche non devono emettere fattura elettronica e sono tenuti a comunicare i dati al Sistema di Tessera Sanitaria.

Solo se il medico e/o il centro medico deve emettere fattura ad un’azienda dovrà obbligatoriamente fare fattura elettronica e utilizzare lo SdI per la trasmissione dei dati nei tempi definiti per legge.

Per il 2020 al momento, non sono previsti cambiamenti riguardo la fatturazione elettronica. E’ probabile che nel 2021 cambieranno le condizioni con una nuova regolamentazione.

Consigliamo la lettura di questo articolo dedicato alla fatturazione elettronica sanitaria 2019 per maggiore chiarezza e approfondimento sull’argomento.

Un’anno dal GDPR: primi dati e sanzioni

Durante il primo compleanno del GDPR ( Regolamento generale europeo per la protezione dei dati) è stato annunciato il termine del periodo di tolleranza per l’adeguamento alle direttive anche nel mondo della sanità 2019. Dal 25 maggio scorso, in caso di inadeguatezza della gestione dei dati  per la tutela della privacy dei pazienti è possibile incorrere in provvedimenti sanzionatori.

Per coloro che utilizzano app è stato esplicitato come “trattamenti connessi all’utilizzo di app mediche, attraverso le quali autonomi titolari raccolgono dati, anche sanitari dell’interessato, per finalità diverse dalla telemedicina oppure quando, indipendentemente dalla finalità dell’applicazione, ai dati dell’interessato possano avere accesso soggetti diversi dai professionisti sanitari o altri soggetti tenuti al segreto professionale (cfr. Faq CNIL del 17 agosto 2018 sulle applicazioni mobili in sanità(1))”. Nonché si “impone ai titolari di informare l’interessato sui principali elementi del trattamento, al fine di renderli consapevoli sulle principali caratteristiche dello stesso.”

Inoltre,  sono sorprendenti  anche i primi dati a livello europeo a distanza di solo un anno che confermano che il 67% della popolazione è a conoscenza del GDPR di cui il 57% sa che vi è un Garante nel proprio Stato, che ha il compito di tutelare la protezione dei dati personali, e solo il 20 % ne conosce il nome.

 Per approfondire l’argomento consigliamo la lettura di un articolo dedicato al primo anno del GDPR.

Cartella clinica: digitalizzare i dati clinici è un’esigenza 

Si è discusso molto della cartella clinica digitale di ArzaMed e dei vantaggi che offre quotidianamente allo specialista  nel mondo della sanità 2019. Divenuta ormai un’esigenza di molti specialisti, la digitalizzazione della cartella clinica è una priorità tecnologica nel mondo della sanità privata e pubblica.

La cartella clinica digitale raccoglie i dati clinici del paziente e permette allo specialista di consultare i dettagli riguardo l’anamnesi, la terapia, gli esami diagnostici sostenuti e le cure effettuate in cloud. 

Con ArzaMed è possibile apportare personalizzazioni alla cartella clinica inserendo campi e schede specialistiche utili a fornire una diagnosi chiara e completa.

La storia clinica del paziente può essere condivisa con altri specialisti dell’equipe velocizzando le più comuni attività di consultazione a favore di una terapia multidisciplinare.

Per la digitalizzazione della cartella clinica è importante rispettare le norme di privacy e sicurezza imposte anche dalla normativa GDPR. 

Tutte le informazioni utili sulla cartella clinica digitale nel mondo della sanità di oggi sono disponibili in questo articolo dedicato.

La fatturazione elettronica, la protezione dei dati e la cartella clinica digitale sono solo alcune delle tematiche di cui abbiamo parlato e sulle quali ci siamo confrontati quest’anno. Ci auguriamo che il 2020 possa essere un anno di nuovi confronti e ricco di preziosi consigli di gestione per aiutare nel quotidiano coloro che fanno parte del mondo della sanità privata.


Se desideri suggerire alcuni argomenti di cui leggere nel 2020 puoi scriverci a info@arzamed.com

By | 2019-12-24T12:34:51+01:00 24/12/2019|Blog, Sanità Digitale|